mercoledì 5 luglio 2017

Credo in un Dio che é padre e che si preoccupa per i suoi figli, che dona il pane ogni giorno...e che dona la felicitá.

La signora Rosa ha 64 anni, vive in una baracca senza luce, acqua e fognatura, in una zona abusiva, a lato di una delle nostre cappelle. Aveva 30 anni e 8 figli quando suo marito morí per un tumore al fegato. Da sempre ha allevato, oltre ai figli anche a vari nipoti. Due figlie sono rimaste vedove, altri due separati...Rosa ricicla e con quello che guadagna cerca di andare avanti. Partecipava alla parroquia fino a quando suo marito morí, allora per lavoro, con i bambini piccoli non ha piú potuto frequentare.

Peró, dice, Dio c’é sempre stato, non mi é mancato mai niente, mai. E posso dire che sono felice.

domenica 2 luglio 2017


Che cosa vuol dire Gesú quando afferma: “Chi mangia di me, vivrá per me”? Una domanda fatta a tavola, durante il pranzo, da una giovane mamma che dopo aver sperimentato altre religioni, ha desiderato ritornare alla fede cristiana perché: Solo Gesú rimane per sempre. Le ho raccontato una esperienza vissuta il giorno prima quando abbiamo visitato una piccola comunitá di fedeli che si ritrova una volta alla settimana, per pregare e approfondire la parola di Dio. Durante questa visita una signora, balbettando a causa di una paralisi facciale, ci ha condiviso che il suo impegno maggiore é attendere al compagno giá adulto, perché ha vari problemi di salute, e nonostante la insulti chiamandola strega e incolpandola della sua malattia. Peró nonostate tutto lei é lí al suo fianco. Questa donna non ricorda di essere stata battezzata e avrebbe tanta voglia di ricevere la comunione, peró non sta forse mangiando la carne di Gesú, da dove riceve la forza per amare?

Ti ringrazio Signore perche hai rivelato queste cose ai piccoli. Amen.