lunedì 30 novembre 2015

Che cosa vi ha fatto decidere di cambiare vita? Toccare il fondo.Nella visita agli amici della comunitá di recupero, abbiamo rivolto questa domanda e abbiamo ricevuto questa risposta.Toccare il fondo. Un fondo pieno di droga, alcohol, furti, violenza… giá nei primi anni dell’adolescenza. Eppure anche in questo buio, una luce, una spinta per risalire.Come non pensare a ció che l’umanitá sta vivendo: sta toccando il fondo. Che Dio permetta che questo fondo diventi una spinta verso l’alto per riconoscerlo come unico Signore delle nostre vite, di tutti i popoli, dell’universo: Il Signore é vicino...il Regno é qui tra noi...Rallegriamoci!

Buon cammino di Avvento.



martedì 17 novembre 2015

Mentre stava guidando la sua moto, in stato di ebbrezza, ebbe un incidente. Un episodio che si somma ad altri in cui aveva messo a rischio la sua vita, come quando intentó suicidarsi. Una famiglia povera la sua, difficoltá con lo sposo...

Le sorelle le sono state molto vicine, preoccupandosi di lei, della sua salute, delle conseguenze dell’incidente...e dicevano: "é un miracolo, adesso sta bene ed é solo per opera di Dio. Abbiamo pregato tanto, abbiamo chiesto a Diosito che la guarisse e Lui ci ha ascoltato".Queste persone non partecipano alla vita della parrocchia, non hanno i sacramenti..., peró non manca loro la FEDE che SALVA.



sabato 7 novembre 2015

“Mi piacerebbe avere una bibbia”: questo desiderio della signora Videla, divenne presto realtá grazie alla collaborazione di alcuni amici italiani che ci regalarono alcune Bibbie. Ammalata di leucemia, é morta da poco. Lo sposo, i figli si sentono un poco in colpa perché chissá  avrebbero potuto fare qualcosa di piú per salvarla. "Peró nonostante tutto, ci dice lo sposo, sono sereno perché lei era serena, pregando e leggendo la Parola di Dio".


Resultado de imagen para bibbia


Resultado de imagen para uova


“Maria, grazie per le uova che mi hai regalato!” dico a Maria, una signora della nostra parrocchia. ”Uova, no io  non ti ho regalato uova, però domani te le porterò” mi risponde. Così è iniziata una piccola storia d'amore di Dio Padre Provvidente. Una missionaria mi aveva detto che la signora Maria mi aveva lasciato delle uova, perciò la ringraziai, però non era la Maria delle uova.

E così il giorno dopo la signora Maria è venuta con varie borse da spesa con dentro un pollo, alcune uova, lattuga e un casco di banane. Maria é una persona molto semplice, già di una certa età, con vari acciacchi alla salute, che il gruppo della solidarietà accompagna periodicamente, vive in una baracca ed ha un figlio con hándicap. Perciò accogliendo le tante cose che ci aveva portato le dico: “Maria non dovevi preoccuparti, per te questa spesa non è troppo?” Mi ha risposto: “Ed io quand'è che aiuto qui?”La sua semplicità e generosità mi hanno lasciato senza parole. Grata a Dio per quello che è stata capace di condividere: più di quello che possiede.