giovedì 5 marzo 2015

Siamo andati a visitare la famiglia di Brishman, un ragazzo di 18 anni che da quando ne aveva 8 ha incominciato a stare male. Non aveva voglia di mangiare e il poco che mangiava non lo riteneva, era diventato magrissimo, lo é ancora tanto da non sembrare un diciottenne. Nel tempo gli diagnosticarono ipotiroidismo e atrosi reumatoide, di fatti le sue mani sembra che stringano un mandarino. La loro casa é molto umile, alcuni mattoni uno sull’altro... Grazie alla Provvidenza Brishman potrá fare un pó di terapia. Quando siamo andate via la signora Maria del gruppo solidarietá mi dice: hanno bisogno di una casa! Le ho ricordato che prima avremmo aiutato lei che pure vive in una casa molto modesta, ma ella mi ripete: essi ne hanno piú bisogno.Contemplo un cuore tan buono e generoso in questa donna semplice che tutto il giorno lavora nella cucina popolare e che nel pomeriggio invece di riposare continua ad andare a visitare le famiglie povere, comprandole anche qualcosa perché: non é bene andare a mani vuoteForse Maria non riceverá il centuplo in case in questa terra, pero in cielo avrá una reggia. 

Nessun commento:

Posta un commento