martedì 2 dicembre 2014


La muta
Non sapevo che fosse sordomuta la piccola Jocelyn, una ragazzina di 12 anni che tra qualche giorno riceverá la prima comunione. Mentre parlavo con lei mi faceva tanta tenerezza, dai suoi occhi incominciarono a scendere lacrime ed io non capivo perché. Qualche giorno dopo ho potuto parlare con sua madre, anche se non é colei che le ha dato la vita.
Jocelyn é stata abbandonata dalla mamma quando aveva 4 anni, il papá non si é mai interessato di lei, non riconoscendone la paternitá. Quando l’attuale madre fu a cercare qualcuno della sua famiglia, i vicini le dicevano: Conosciamo la muta, ogni sera vagava tra le baracche piangendo, cercando la mamma. Questa, giovanissima, rientrava  a casa all’alba ubriaca. Nessuno ha voluto assumere questa bimba e cosí é rimasta lí dove era  stata abbandonata, tra sconosciuti che la stanno amando come una figlia, una sorella.
L’attuale mamma mi diceva: é piú affettuosa dei miei 4 figli naturali. A volte quando mi addormento sul divano mi risveglio con una coperta e quando rientra suo papá é l’unica che gli offre qualcosa da bere. 

Jocelyn era una bimba aggressiva, non voleva che nessuno le si avvicinasse: sentendosi amata dal calore di questa famiglia, ha incominciato ad amare.

Nessun commento:

Posta un commento