martedì 2 dicembre 2014


Dio provvederá
Per poter avere acqua e fognatura nella sua baracca, Gloria si é indebitata fino al collo. Esce la mattina presto e rientra tardi dal suo posto di lavoro: la strada, dove vende bigiotteria. Fino ad ora stava cucinando per vendere ai passanti: un’attivitá che le fruttava di piú peró la zona dove vive é impervia, non era tanto facile caricare pentole e piatti su e giú per un sentiero roccioso. Gloria da piccola si é ammalata di poliomelite, ha una gamba piú corta dell’altra, l’osteoporosi a un livello grave e un inizio di scoliosi. Ha 43 anni. Durante il periodo natalizio non potrá stendere il suo materiale sul marciapiede dove si situa perché la proprietaria stessa si metterá a vendere e il prossimo inverno non potrá stenderlo ugualmente a causa della pioggia. Allora le chiedo: come farai? Mi risponde sorridendo: Dio provvederá.
La ringrazio per essere venuta a visitarmi, e mi dice:
Hermanita, más bien gracias a usted para escucharme y por este abrazo. (Grazie per ascoltarmi e per questo abbraccio).

Nessun commento:

Posta un commento