lunedì 21 luglio 2014

Encarnación e il primato di Dio

 Ieri sera ho vissuto un incontro con il gruppo di preghiera della parrocchia, mi avevano chiesto che parlassi loro del 3 comandamento: Santificare le feste.
        Incredibile a dirsi peró é stata la testimonianza della signora Encarnación ad aiutarmi ad entrare in profonditá in questa veritá. La signora Encarnación non é giovanissima, ha i capelli bianchi ed un volto consumato dalla fatica. Ha condiviso con tutti che per tanto tempo non é andata a messa la domenica a causa del lavoro: non poteva rinunciarvi proprio il giorno in cui poteva guadagnare di piú. Peró si é resa conto che quanto guadagnava lo gastava in medicine perché non stava bene di salute, fino a quando un’amica le suggerí di chiedere al suo angelo di svegliarla per pregare. Da quel giorno si sveglia tutti i giorni alle tre del mattino, prega fino alle cinque e da lí si prepara per andare a lavorare, pero non prima di essere andata a messa. Nel pomeriggio poi si dedica alla famiglia, a parlare e a stare con i suoi figli...Da quel momento non sta piú male, anzi si sente piú forte ed é contenta.


Grazie Encarnación perché con la tua semplicitá ci aiuti a mettere Dio al primo posto.

venerdì 11 luglio 2014

ABBIAMO LA FORTUNA DI ESSERE DONO


Qualche giorno fa siamo andati a visitare una piccola famiglia, di nome "Sembrando esperanza"(Seminando speranza). Era la seconda volta che li visitavo e la sensazione é stata la stessa: mi sono trovata bene in mezzo ai piccoli del regno. Questa famiglia é costituita da persone, prevalentemente giovani che sono o sono stati ammalati di tubercolosi. A questa malattia normalmente sono giunti perché vivevano nella strada, alcuni sono senza famiglia, alcuni hanno avuto problema con la droga, con l’alcol. La debolezza del corpo e dello spirito hanno spalancato la porta a questa malattia, molte volte mortale.
Il clima che si respira é quello della semplicitá e della gioia. Sono coscienti della loro fragilitá e soprattutto della potenza di Dio, unica áncora di salvezza. A dire il vero il Signore ha regalato un appoggio fantastico nella persona di Jenny, una giovane donna che dall’etá di 20 anni si é dedicata ai piú bisognosi, fino a quando qualche anno fa, ha potuto aprire questa casa.Yenny ha voluto lascire tutto per seguire il Signore in questi amici, ha il suo lavoro come professoressa peró é al 100% dedicata alle necessitá dei suoi figli, come ama dire. Ad un certo punto mi ha detto: abbiamo la fortuna di essere dono, sono contenta.
Grazie Signore perché ci riveli il cammino della vera gioia, permettendoci di essere dono per gli altri.




giovedì 3 luglio 2014


Le bonheur n’est pas quelque chose que tu obtiens dans la vie, c’est quelque chose que tu apportes à la vie.

La felicitá non é qualcosa che ricevi dalla vita, é qualcosa che apporti alla vita.

La felicidad no es algo que recibes de la vida, sino algo que tú dones a la vida.
- Dr. Wayne W. Dyer